MINISTERO DEGLI ESTERI A BERLINO

Progetto di concorso 1996   Variante successiva
collaboratore: Michelangelo Zucchini

Per ampliare la sede del Ministero degli Esteri, il grande blocco edilizio costruito negli anni Trenta per la Reichsbank, si aggiunge un nuovo edificio, nel lotto che si estende fino al Werdescher Markt.
La nuova sequenza dei luoghi principali – la corte aperta sulla strada, la sala dell’ingresso, il lungo cortile d’onore – si salda con quella dell’asse mediano dell’edificio esistente. L’edificazione stradale è ripartita in due blocchi di misura comparabile a quella della vicinta Bauakademie di Schinkel, collegati fra di loro dal corpo trasversale dell’ingresso. Luogo eminente del futuro Ministero degli Esteri è un singolare ’cortile di loggiati’, che collega il nuovo edificio con quello esistente.